Obiettivo Italia Nord Orientale

Camperando tra Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige



Questa guida vi accompagnerà nella scoperta delle quattro regioni del nord-est italiano (Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna) dalle Dolomiti alla Laguna veneta, dalla Riviera Adriatica al Delta del Po, dai confini con l'Austria e la Slovenia alla Bassa Padana, toccando grandi città come Venezia, Trieste, Trento, Bolzano e Bologna e piccoli borghi con rocche e castelli medievali e rinascimentali, vallate alpine e dolci colline famose per la produzione di vini e mele, la sconfinata pianura padana e i primi balzi appenninici a sud del Po, l'area del Delta, la laguna veneta e la costa romagnola.

Effettueremo insieme un lungo viaggio nei luoghi dove hanno operato alcuni degli artisti più importanti del Rinascimento e gli architetti che insieme a Palladio hanno poi decretato la rinascita del classicismo, moda esportata in tutto il mondo tra la fine del '700 e tutto l'800; e ancora un viaggio tra i mille sapori tipici di un made in Italy che il mondo ci invidia (e tenta di copiare), dal prosciutto di Parma a quello di San Daniele del Friuli, dal salame di Felino al culatello di Zibido San Giacomo, dai tortellini di Bologna al Parmigiano Reggiano, per non parlare dei vini, a partire dagli spumanti del Trentino e dal Prosecco veneto per finire al Lambrusco emiliano; un viaggio in luoghi storici e reali ma anche in quegli spazi metafisici che rimandano al mito verdiano o alla saga di Don Camillo e Peppone; e un viaggio fra tante fantastiche manifestazioni, dal Carnevale di Venezia alla partita a scacchi vivente di Marostica. Senza mai fermarci alle apparenze e alle ovvietà, ma indagando e approfondendo il perché delle cose, la loro origine e la loro evoluzione. Un viaggio alla scoperta di 200 diverse località che si sviluppa per circa 3.000 chilometri, un viaggio alla scoperta di una porzione del territorio italiano con le sue infinite meraviglie, un viaggio da fare insieme a voi tra le pagine della guida, sfruttando le idee, le informazioni e le sensazioni che vi troverete.

I dieci itinerari

Sono dieci i grandi itinerari di cui si compone questa guida; ognuno di essi si apre con una pianta specifica che ne delinea il percorso e si chiude con le aree di sosta, i parcheggi e i campeggi utilizzati (con coordinate GPS), descrivendo località, aree archeologiche e naturalistiche, musei e monumenti di maggiore interesse lungo il percorso stesso; completano gli itinerari alcuni box sulle più importanti manifestazioni sacre e profane del territorio e un approfondimento sui prodotti tipici. Qui di seguito una sintesi dei dieci itinerari.

Il primo itinerario della guida parte da Avio, a sud di Rovereto e, dopo aver toccato l'alto Garda, sale verso la Val Rendena e il Parco dell'Adamello-Brenta per poi piegare verso la Val di Non, raggiungere il capoluogo Trento e puntare verso la Valsugana; in circa 260 chilometri di percorso si toccano Avio, Rovereto, Volano, Castel Beseno, Torbole, Riva del Garda, il Lago di Tenno, le Terme di Comano, Pelugo, Spiazzo, Pinzolo, Madonna di Campiglio, il Passo di Campo Carlo Magno, Cles, il Santuario di San Romedio, i borghi gemelli di Mezzocorona e Mezzolombardo, quindi San Michele all'Adige, Trento, Pergine Valsugana, Levico Terme e Borgo Valsugana.
L'intero capitolo è dedicato all'Al-to Adige, con un percorso di circa 150 chilometri che parte da Bolzano per proiettarsi subito verso ovest e raggiungere Merano, da dove si prosegue toccando tutte le principali località della Val Venosta fino al Passo Resia (che segna il confine con l'Austria). Le località descritte nell'itinerario sono, oltre Bolzano, Merano, Tirolo, Foresta, Naturno, Castelbello, Silandro, Sluderno, Castel Coira, Glorenza, Malles in Venosta, Burgusio, Curon Venosta e il Passo Resia.
Il terzo itinerario è tutto dedicato alla montagna, e in particolare al Parco delle Dolomiti; ha inizio a nord di Trento, da Egna, e da qui esplora dapprima la Val di Fiemme per poi passare in Val di Fassa e incunearsi quindi nel territorio ampezzano fino a superare il Passo delle Tre Croci e ridiscendere verso Brunico; raggiunta quindi la provincia di Bolzano, segue la Valle d'Isarco e la direttrice del Brennero verso nord fino a Vipiteno. Le località toccate sono Egna, Cavalese, Tesero, Predazzo, Moena, Soraga, Vigo di Fassa e Pozza di Fassa, Campitello di Fassa, Canazei, il Passo Pordoi, Arabba, Cortina d'Ampezzo, il Passo delle tre Croci, il Lago di Misurina, Dobbiaco, San Candido, Brunico, Chiusa di Rio Pusteria, Chiusa, Bressanone, l'Abbazia di Novacella, Vipiteno e il Passo del Brennero (circa 275 chilometri).
Questo capitolo desidera proporre un itinerario che parte da Trieste e, seguendo la costa giuliana e quella friulana, continua lungo l'Adriatico nel Veneto orientale portandoci alla scoperta dei numerosi tesori dell'area, dalle atmosfere mitteleuropee di Trieste all'incanto sospeso tra terra e acqua di Venezia, senza trascurare numerose altre meraviglie, dai mosaici di Aquileia alle ville del Brenta. Nei circa 350 chilometri del percorso toccheremo Trieste, il Castello di Miramare, Gorizia, Grado, Aquileia, Strassoldo, Palmanova, Lignano Sabbiadoro, Latisana, Caorle, Jesolo, San Donà di Piave, Treviso, Venezia con le isole di Murano, Burano e Torcello, quindi la Riviera del Brenta con Stra' e Mira e infine Chioggia.
Il quinto itinerario è un romantico viaggio nel cuore del Veneto, tra le bellezze del Garda orientale, le suggestioni letterarie di Verona, le alchimie architettoniche di Vicenza e i borghi murati della Marca Trevigiana; dopo Peschiera del Garda e la vicina Lazise si toccano i Parchi di Gardaland, Canevaworld e Natura Viva, quindi Bardolino e Garda; lasciata la costa del lago si raggiunge Verona, proseguendo poi per Soave, Montecchio Maggiore e Vicenza, quindi Marostica, Bassano del Grappa, Asolo, Maser, Montebelluna, Castelfranco e Cittadella, percorrendo complessivamente poco più di 200 chilometri.
Questo itinerario, di poco meno di 350 chilometri, si snoda tra il Veneto orientale e il Friuli, attraverso un affascinante percorso che prende il via da Belluno, alle pendici delle Dolomiti, per proseguire tra colline ricamate di vigneti e vallate bagnate dai fiumi Piave e Tagliamento verso est, per poi incunearsi nel cuore del territorio friulano, alla scoperta di Pordenone e Udine, nonché dei borghi delle Prealpi e dell'arco alpino del tarvisano. Le località oggetto delle nostre tappe sono: Belluno, Feltre, Valdobbiadene, l'Abbazia di Follina, Conegliano, Vittorio Veneto, Sacile, Pordenone, Sesto al Reghena, San Vito al Tagliamento, Codroipo, Spilimbergo, San Daniele del Friuli, Udine, Cividale, Tarcento, Gemona del Friuli, Venzone, Chiusaforte, Pontebba e Tarvisio.
Lasciato definitivamente l'arco alpino, in questo itinerario che sfiora i 300 chilometri si va alla scoperta del Veneto sud-orientale partendo da Padova e scendendo attraverso i Colli Euganei verso il Polesine fino a raggiungere lo straordinario scenario naturalistico del Delta del Po e delle Valli di Comacchio. Dopo Padova le soste sono all'Abbazia di Praglia, Abano Terme, Montegrotto, Arquà Petrarca, Monselice, Este, Montagnana, Badia Polesine, Lendinara, Fratta Polesine, Rovigo, Adria, Ca' Venier, Boccasette, Goro, Mesola, l'Abbazia di Pomposa, Lido delle Nazioni, Lido di Spina e Comacchio.
Con questo ottavo itinerario si entra nell'Emilia, andando alla scoperta di quei territori che appartennero un tempo al Ducato di Parma e Piacenza, con un continuo zigzagare a sud e a nord della via Emilia e della A.1 per esplorare, oltre alle due città, rocche, castelli e borghi termali, i suggestivi luoghi verdiani e i musei del cibo che consentono di approfondire la conoscenza degli sfiziosi giacimenti gastronomici dell'area. Nei 300 chilometri del percorso si toccano Piacenza, Grazzano Visconti, Fiorenzuola d'Arda, l'Abbazia di Chiaravalle della Colomba, Castell'Arquato, Vigoleno, Salsomaggiore Terme, Fidenza, Soragna, Busseto, Sant'Agata di Villanova d'Arda, Fontanellato, Sala Baganza, Felino, Torrechiara, Langhirano, Parma, Colorno, Brescello, Gualtieri e Guastalla.
Il nostro viaggio in Emilia prosegue nel nono itinerario, di circa 250 chilometri, lungo la Pianura Padana tra importanti città come Bologna, Modena e Reggio Emilia e piccoli borghi densi di storia, in mezzo ai quali panorami agresti di grande fascino ci ricordano come da queste parti vi sia una delle aree più fertili della penisola, ma anche il cuore di quell'Emilia dei motori che ha dato lustro internazionale al made in Italy. Oggetto della visita sono Reggio Emilia, Correggio, Carpi, Modena, Nonantola, San Giovanni in Persiceto, Cento, Pieve di Cento, Bentivoglio, Bologna, Monteveglio, Vignola e Maranello.
L'ultimo capitolo della nostra guida è dedicato interamente alla Romagna, dai tesori architettonici di Ferrara alle meraviglie bizantine di Ravenna, dalle suggestioni balneari delle Riviera di Rimini alle rocche di San Marino e della Val Marecchia, passando così dalla Pianura Padana alla costa adriatica fino all'Appennino romagnolo. Il percorso, di 360 chilometri, parte da Ferrara per toccare, nell'ordine, Argenta, Dozza, Imola, Riolo Terme, Brisighella, Faenza, Bagnacavallo, Ravenna, Forlì, Forlimpopoli, Bertinoro, Cesena, Sant'Arcangelo di Romagna, Rimini, San Marino, Verucchio, San Leo, Sant'Agata Feltria, Sarsina e Bagno di Romagna.
Obiettivo Italia Nord Orientale

Edizioni Fotograf Palermo (2015)
ISBN 978-88-97988-32-8
444 pagine, 766 foto
€ 34.00 + spese postali

   Sfoglia la guida
Premessa
Introduzione
Un po' di storia
Il territorio e la viabilità
Il patrimonio monumentale e artistico
L'economia
L'Italia nord occidentale
dalla A alla Z
A = Alpi, neve e sport invernali
B = Balere
C = Carso
D = Dialetti e lingue
E = Este
F = Ferrari & C.
G = Gastronomia e piatti tipici
H = Hotel, campeggi e parcheggi
I = Irredentismo
L = Ladini
M = Mele
N = Natura
O = Osimo (trattato di)
P = Po
Q = Quando andare
R = Riviera adriatica
S = Serenissima
T = Triveneto
U = Usi, consumi e folclore
V = Verdi e Goldoni
Z = Zecchino d'Oro
Indice dei luoghi
Indice delle manifestazioni
Il decalogo del camperista responsabile
Gli autori
Gli itinerari
Meraviglie trentine
  • Rovereto e l'alto Garda
  • La Val Rendena e il Parco dell'Adamello-Brenta
  • La Val di Non
  • Trento e la Valsugana
Il tempo delle mele
  • Bolzano e Merano
  • La Val Venosta
Lassù tra le montagne
  • La Val di Fiemme
  • La Val di Fassa
  • Le Dolomiti ampezzane e la Val Pusteria
  • La Valle d'Isarco
Terre d'acqua
  • La costa adriatica da Trieste a Jesolo
  • Treviso, la laguna di Venezia e la Riviera del Brenta
Sulle orme di Giulietta e Romeo
  • Il Garda orientale
  • Da Verona a Vicenza
  • La Marca Trevigiana
Candide montagne e verdi vallate
  • Tra il Piave e i colli trevigiani
  • Da Pordenone a Udine
  • Le terre del Tagliamento e il Tarvisano
Scenari padani
  • Padova e i Colli Euganei
  • Il Polesine
  • Il Delta del Po e le valli di Comacchio
Nel regno di Sua Maestà il prosciutto
  • Il territorio piacentino
  • Parma, i castelli del Ducato e i luoghi verdiani
Nel cuore dell'Emilia
  • Lungo la Via Emilia da Reggio a Modena
  • Attorno a Bologna
Terre di Romagna
  • Da Ferrara a Ravenna
  • Da Forlì a Rimini
  • La Val Marecchia e l'Appennino romagnolo

Meraviglie trentine - Il Trentino centro-occidentale

Il tempo delle mele - Bolzano e la Val Venosta

Lassù tra le montagne - Il Trentino orientale, le Dolomiti e la Valle d'Isarco fino al Brennero

Terre d'acqua - La costa adriatica da Trieste alla laguna veneta

Sulle orme di Giulietta e Romeo - Le province di Verona e Vicenza e la Marca Trevigiana

Candide montagne e verdi vallate - Il Veneto orientale e il Friuli

Scenari padani - Padova, i Colli Euganei, il Polesine e il Delta del Po

Nel regno di Sua Maestà il prosciutto - Le terre dell'antico Ducato di Parma e Piacenza

Nel cuore dell'Emilia - Le province di Reggio Emilia, Modena e Bologna

Terre di Romagna - Le province di Ferrara, Ravenna, Forlì Cesena e Rimini e la Repubblica di San Marino
©2012-2017 Mimma Ferrante & Maurizio Karra - Le Vie del Camper - Edizioni Fotograf Palermo
È vietata la riproduzione anche parziale dei testi e delle opere citate senza l'autorizzazione scritta degli autori e dell'editore
ggs2012  |  info cookie policy e disclaimer
Forse potrebbe interessarti anche:
Obiettivo Balcani Occidentali
Sette itinerari attraverso i Paesi dell'area balcanica occidentale, tutti facenti parte della ex Federazione Jugoslava: Croazia, Bosnia ed Herzegovina, Montenegro, Serbia e Kosovo.