Obiettivo Abruzzo e Molise

Camperando tra la costa adriatica, L'Aquila, la Marsica, la Majella, il Gran Sasso, il Sirente-Velino e la Valle del Volturno



Questa guida vi condurrà alla scoperta di due Regioni del centro-sud d'Italia dalle grandi tradizioni ma forse ancora troppo poco amate dal turismo di massa, quali l'Abruzzo e il Molise, dove ancora oggi la natura regna sovrana e dove magari è stata anche matrigna, in relazione soprattutto ai tanti terremoti che ne hanno devastato il territorio nel corso dei secoli, e anche così di recente, sbriciolando importanti testimonianze storiche e monumentali di città grandi e piccole. Un viaggio da queste parti può essere quindi un viaggio per ammirare le coste adriatiche e le grandi vette appenniniche della Majella e del Gran Sasso, con i villaggi turistici costieri e le baite di montagna dove gustare il meglio di una cucina ricchissima di sapori e di prodotti genuini; e insieme un viaggio fra i castelli che impongono al paesaggio le loro alte moli o i loro poveri ruderi, fra grandi chiese, storici santuari e piccole pievi sparsi ovunque, fra tradizioni, manifestazioni e sapori; ma non può non trasformarsi anche in un doveroso tributo a ciò che la stessa natura ha distrutto, uomini e cose, con la brutalità di tanti terremoti, che si sono verificati in una decina di occasioni dal '300 al '900 e infine nel 2009, con l'ultimo sisma che ridusse in macerie per l'ennesima volte L'Aquila e tanti borghi appenninici fra Abruzzo, Umbria, Lazio e Molise. Ma ogni volta queste terre hanno saputo risollevarsi e tornare a fare risplendere le proprie bellezze, che attendono solo di essere conosciute e ammirate.

I sei itinerari

Sono sei gli itinerari di questa guida alla scoperta di Abruzzo e Molise. Ogni itinerario, illustrato da una cartina che ne delinea il percorso, comprende le aree di sosta utilizzate (con coordinate GPS), descrive località, aree archeologiche e naturalistiche, musei e monumenti, comprendendo anche alcune piantine delle città principali e dei box sulle più importanti manifestazioni sacre e profane del territorio e sui prodotti tipici. Qui di seguito una sintesi dei vari itinerari.


Dove la natura regna sovrana
Il territorio interno dell'Abruzzo settentrionale
Il primo itinerario della guida è dedicato alla parte interna del teramano e all'aquilano, con il Parco del Gran Sasso, il Parco Sirente-Velino e la Marsica. Si parte da Ascoli Piceno, nelle Marche ma prossima al confine con l'Abruzzo, e si visitano Civitella del Tronto, Campli, Teramo, Isola del Gran Sasso, Castelli, Assergi e Campo Imperatore, L'Aquila, Rocca di Cambio, Rocca di Mezzo, Rovere, Ovindoli, Celano, l'area archeologica di Alba Fucens, Avezzano e Tagliacozzo (totale circa 300 chilometri).

La costa teramana e la Valle del Pescara
La costa abruzzese settentrionale e l'entroterra pescarese e chietino
Nel secondo itinerario rimaniamo nell'Abruzzo settentrionale, ma partiamo da Giulianova e dalla costa adriatica per visitarne anche l'immediato entroterra, giungendo nei dintorni di Pescara e deviando quindi verso l'interno, alla volta di Chieti e dei luoghi sacri lungo la valle del fiume Pescara. Dopo Giulianova si toccano Roseto degli Abruzzi, Pineto con Montepagano, Notaresco con l'Abbazia di San Clemente al Vomano, Atri, Città Sant'Angelo, Loreto Aprutino, Penne, Pianella, Chieti, Manoppello con l'Abbazia di Santa Maria d'Arabona e il Santuario del Volto Santo, Torre de' Passeri con l'Abbazia di San Clemente a Casauria e infine Tocco da Casauria (totale circa 200 chilometri).

La Costa dei Trabocchi
La costa abruzzese a sud di Pescara e la valle del Sangro
Questo è il più breve itinerario della guida (circa 130 chilometri) ed è dedicato alle località più importanti della famosa Costa dei Trabocchi e a quelle dell'immediato entroterra chietino lungo la Valle del Sangro. Si parte da Ortona e si toccano San Vito Chietino e l'Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia, quindi si punta verso l'interno in direzione di Lanciano per poi visitare Guardiagrele, Casoli e Atessa e fare ritorno sulla costa adriatica a Vasto.

Fra due parchi
L'alta Valle del Volturno, il Parco della Majella, Sulmona e il Parco d'Abruzzo
Il quarto itinerario si svolge a cavallo fra la parte più interna della Provincia di Isernia, in Molise, con l'alta Valle del Volturno, e l'area più a sud del territorio aquilano abruzzese fra il Parco Nazionale della Majella, l'area di Sulmona e il Parco Nazionale d'Abruzzo. Si parte da Venafro e, con un percorso di circa 270 chilometri, si visitano l'Abbazia di San Vincenzo al Volturno e il vicino borgo di Cerro al Volturno, quindi Castel di Sangro, Roccaraso, Rivisondoli e Pescocostanzo all'interno del Parco della Majella; si prosegue per Sulmona con la Badia Morronese e l'Eremo di Sant'Onofrio e da qui si entra nel Parco Nazionale d'Abruzzo con Anversa degli Abruzzi, Scanno, Villetta Barrea, Barrea, Alfedena, Opi e Pescasseroli.

Nel cuore del Molise
La Provincia di Isernia
È interamente dedicato al Molise questo quinto itinerario, che si svolge nella prima parte seguendo la direttrice della statale 17 che da Benevento conduce a Isernia lambendo le propaggini settentrionale del Matese, per poi incunearsi, dopo la visita di Isernia, lungo l'alta Valle del Trigno per la visita di alcuni borghi montani dell'alto Molise. Si parte da Sepino con la vicina area archeologica sannita di Altilia e si toccano nell'ordine Bojano, il Santuario dell'Addolorata di Castelpetroso, Isernia, Pescolanciano, Carovilli, Vastogirardi, Capracotta, Agnone e infine Pietrabbondante con un'altra importante area archeologica sannita (totale 180 chilometri).

Il basso Molise
La costa adriatica molisana, Campobasso e la Valle del Fortore
L'ultimo itinerario si svolge tutto all'interno della Provincia di Campobasso, partendo da Termoli, il maggiore centro costiero del Molise; da qui ci si incunea nell'entroterra per circa 160 chilometri visitando Guglionesi, Larino, Casacalenda, la Pieve di Santa Maria della Strada, Campobasso, Ferrazzano, Jelsi, Riccia, Gambatesa e Tufara.

Obiettivo Abruzzo e Molise
Guida pubblicata nel 2019
Edizioni Fotograf Palermo
ISBN 978-88-97988-48-9
236 pagine, 423 foto
€ 27.00 + spese postali

   Sfoglia la guida
Premessa
Introduzione
Un po' di storia
Il territorio
Il patrimonio monumentale e artistico
L'economia
L'Abruzzo e il Molise dall'A alla Z
A = Appennini
B = Brigantaggio
C = Carnevale
D = D'Annunzio
E = Eremi ed eremiti
F = Formaggi e salumi
G = Gastronomia e piatti tipici
H = Hotel, campeggi e aree camper
I = I.N.F.N.
L = Lingua e dialetti
M = Mare
N = Natura
O = Olio d'oliva
P = Pietro da Morrone
Q = Quando andare
R = Religiosità
S = Strade e viabilità
T = Tratturi
U = Uncinetto e ricamo
V = Vini
Z = Zampogne
Indice dei luoghi
Indice delle manifestazioni
Il decalogo del camperista responsabile
Gli autori
Gli itinerari
Dove la natura regna sovrana
  • Da Ascoli Piceno a Teramo
  • Il Parco del Gran Sasso e L'Aquila
  • Il Parco Sirente-Velino e la Marsica
La costa teramana e la Valle del Pescara
  • Attorno alla costa teramana
  • I borghi dell'entroterra pescarese
  • Chieti e la Valle del Pescara
La Costa dei Trabocchi
  • Da Ortona a Fossacesi
  • Da Lanciano a Vasto attraverso la Valle del Sangro
Fra due parchi
  • Venafro e l'alta Valle del Volturno
  • L'Altro Sangro e il Parco della Majella
  • L'area di Sulmona
  • Il Parco Nazionale d'Abruzzo
Nel cuore del Molise
  • Verso Isernia
  • L'alta Valle del Trigno
Il basso Molise
  • Dalla costa adriatica a Campobasso
  • La Valle del Fortore

Dove la natura regna sovrana - Il territorio interno dell'Abruzzo settentrionale

La costa teramana e la Valle del Pescara - La costa abruzzese settentrionale e l'entroterra pescarese e chietino

La Costa dei Trabocchi - La costa abruzzese a sud di Pescara e la valle del Sangro

Fra due parchi - L'alta Valle del Volturno, il Parco della Majella, Sulmona e il Parco d'Abruzzo

Nel cuore del Molise - La Provincia di Isernia

Il basso Molise - La costa adriatica molisana, Campobasso e la Valle del Fortore
©2012-2019 Mimma Ferrante & Maurizio Karra - Le Vie del Camper - Edizioni Fotograf Palermo
È vietata la riproduzione anche parziale dei testi e delle opere citate senza l'autorizzazione scritta degli autori e dell'editore
ggs2012  |  info cookie policy e disclaimer
Forse potrebbe interessarti anche:
Obiettivo Puglia
Sette itinerari tra le coste e l'entroterra della Puglia, alla scoperta di tesori barocchi, di imponenti castelli federiciani, di suggestive cattedrali romaniche, ma anche di un mare tra i più belli della penisola italiana.