Obiettivo Francia   Terza edizione

Camperando tra la Costa Azzurra e la Provenza, il Midi e i Pirenei, Parigi e la Valle della Loira, Bordeaux e la costa atlantica, la Bretagna, la Normandia, la Borgogna, l'Alsazia e la Savoia



Questa guida vi accompagnerà nel vostro viaggio di scoperta della Francia, nazione molto amata dai camperisti e dai campeggiatori perché è quella in cui effettivamente è nato e si è costantemente sviluppato in Europa questo segmento di turismo, dando vita dapprima ai campeggi municipali e poi alle tante aree camper pubbliche che in ogni Dipartimento (le Province d'oltralpe) fanno da esempio e da stimolo agli altri Paesi, anche se negli ultimi anni vari ostacoli sono emersi alla libertà del turismo camperistico; ma dove, in ogni caso, perfino le autostrade sono costruite a misura di camperista e roulottista con le tante aree di servizio e di riposo che prevedono sempre una parte riservata ai campeggiatori.

La Francia è una nazione molto varia: si può essere attratti dal fasto di Parigi e dei Castelli della Loira o dalla natura selvaggia delle coste bretoni, dal misticismo delle Abbazie medievali del Midi o dai profumi di lavanda della dolce Provenza, o si può rivivere la storia recente come in Normandia o godere della buona cucina o dei buoni vini come nell'area di Bordeaux e in Borgogna. In più, i nostri cugini d'oltralpe tengono molto a curare ogni dettaglio del loro territorio e così la promozione anche dei piccoli centri è sempre un obiettivo delle amministrazioni locali che, per esempio, amano porre uno stemma fiorito all'ingresso del proprio paese per dare il benvenuto a chi vi arriva; un dettaglio che testimonia la capacità e la voglia d'accoglienza dei francesi, che amano la cura dei particolari, sempre votati per natura all'eccellenza. Per questo non ci si stanca mai di andare in Francia; e nemmeno noi, che vi abbiamo trascorso vari periodi nel corso di tantissimi viaggi, ne siamo ancora stanchi, come testimonia questa guida, una delle prime della nostra collana, nata nel 2012, giunta ora alla terza edizione.

I quindici itinerari

Come l'Italia, anche la Francia è un enorme caleidoscopio di realtà diverse; e difficilmente si potrà dire di conoscerla bene anche dopo vari viaggi. Per questa ragione, perfino i quindici itinerari di questa guida non possono essere considerati esaustivi per una conoscenza completa di questa splendida nazione, anche se essi toccano tutte le sue Regioni e la quasi totalità dei suoi Dipartimenti (è esclusa la Corsica che fa parte della guida ''Obiettivo Sardegna e Corsica'').

Ecco dunque la traccia degli itinerari, ciascuno dei quali è illustrato da una mappa che ne delinea il percorso e dalle cartine delle principali città visitate, ed è completato dall'elenco delle soste camper (campeggi, aree attrezzate, parcheggi) con coordinate GPS.


Dal Mediterraneo alle Alpi
Le Alpi Marittime
La guida si apre con questo breve itinerario di cento chilometri che, pur avendo come punti di partenza e di arrivo la Liguria e il Piemonte, si svolge in quella piccola enclave francese (un tempo italiana) che è la Val Roya, nel Dipartimento delle Alpi Marittime della Provenza; un'area magnifica dal punto di vista naturalistico e ricca di autentici tesori d'arte. Si parte da Ventimiglia e si visitano Airole, Breil-sur-Roya (Breglio), Saorge, Fontan, la Valle delle Meraviglie, La Brigue, il Santuario di Notre-Dame-de-Fontaines, Tende e Limone Piemonte.

Profumo di mare e di arte
La Costa Azzurra
Il secondo itinerario è interamente dedicato agli incantevoli panorami e alle affascinanti città e cittadine della Costa Azzurra (territorio facente parte anch'esso della Regione Provenza), dal confine italiano di Ventimiglia a Saint-Tropez. Per la visita di alcune città soprattutto della prima parte del tragitto (prive di punti di approdo per veicoli ricreazionali) sfrutteremo due campeggi (uno a Ventimiglia e l'altro a Biot di Antibes) come ''base logistica'', utilizzando per gli spostamenti il comodissimo treno regionale della Costa Azzurra alla stregua di una metropolitana di superficie, grazie alla capillarità delle stazioni in tutte le località costiere; mentre il camper ci sarà utile per le località dell'immediato entroterra e per la seconda parte dell'itinerario. Le località descritte sono Mentone, Monaco, Nizza, Cagne-sur-Mer, Vence e Saint-Paul-de-Vence, Antibes, Cannes, Grasse, Frejus, Saint-Raphael, Saint-Maxime e Saint-Tropez (poco più di 200 chilometri).

Tra vip e fenicotteri
La Provenza
Assai più lungo è il terzo itinerario, che si snoda per circa 450 chilometri ancora in Provenza all'interno di un territorio a forma di triangolo che ha il primo vertice a sud-est in Marsiglia, il secondo a nord ad Avignone e Orange, e il terzo a sud-ovest nella grande foce del Rodano, in Camargue, con uno zoom su alcune storiche città della Francia meridionale e su due paradisi naturalistici come il Parco Nazionale del Luberon e il già citato Parco della Camargue. Si parte da Marsiglia e si prosegue per Aix-en-Provence, Cadenet, Apt, Roussillon, Gordes, l'Abbazia di Sénanque, Fontaine-de-Vaucluse, Orange, Avignone, Tarascon, Arles, il Parco della Camargue, Pont de Gau, Les-Saintes-Maries-de-la-Mer, Aigues-Mortes e Nîmes.

Profumo di medioevo
Il Golfo del Lion, il Périgord, il Limusino e il Poitou-Charentes
È tutto incentrato sulla storica regione del Midi francese questo lungo itinerario che tocca in circa 850 chilometri vari Dipartimenti della Linguadoca, partendo dal Canal du Midi, esplora Santuari, grotte preistoriche e affascinanti cittadine murate, per giungere infine a Poitiers, nel cuore della Francia. Le località descritte sono: Montpellier, Séte, Beziers, Narbonne, Carcassonne, Tolosa, Albi, Cordes-sur-Ciel, Villefranche-de-Rouergue, Cahors, Rocamadour, Hospitalet, il Parco delle Grotte di Lacave, Souillac, Sarlat-la-Caneda, Les-Eyzies-de-Taiac, Périgueux, Brantôme, Limoges e Poitiers.

All'ombra dei Pirenei
Il Roussillon e i Pirenei
In circa 550 chilometri esploriamo la zona sud-occidentale della Francia al confine con la Spagna, in quella vasta area pirenaica che alterna le alte vette della catena montuosa dei Pirenei ad ampie vallate e laghi cristallini, esplorando tra l'altro alcune cittadine della Catalogna francese, il Santuario di Lourdes e giungendo alle celebri spiagge atlantiche di Biarritz. Le località descritte sono: Perpignan, Elne, Collioure, Saint-Genis-des-Fontaines, Céret, Ille-sur-Têt, il Priorato di Serrabone, l'Abbazia di Saint-Michel-de-Cuxa a Laudalet, Villefranche-de-Conflent, Mont-Louis, Foix, Saint-Liziers, Saint-Gaudens, Saint-Bertrand-de-Comminges, Tarbes, Lourdes, Pau, Lescar, Oloron-Sainte-Marie, Bayonne e Biarritz.

La costa ...del vino
L'Aquitania, la Charente Marittima, la Vandea e la Loira Atlantica
Il tragitto si snoda per circa 480 chilometri lungo la costa occidentale della Francia protesa sull'Atlantico, dalla splendida Bordeaux con i regali vigneti del Médoc all'affascinante La Rochelle fino alla storica capitale della Bretagna, Nantes, oggi capoluogo della Loira Atlantica. Si visitano Bordeaux, Margaux, Moulis-en-Médoc e Cussac, quindi si sale verso Saintes, Rochefort e La Rochelle, per proseguire con l'area naturalistica del Marais con Marans, Les-Sables-d'Olonne, Saint-Gilles-Croix-de-Vie, Fromentine, Pey-de-la-Blet e Le Daviaud, e infine si giunge a Nantes.

L'universo bretone
La Bretagna
La Bretagna è la protagonista assoluta di questo lungo e coinvolgente itinerario che si sviluppa per circa 850 chilometri partendo dal Morbihan, a sud, per toccare quindi il Il Finistère, con il circuito degli ''Enclos Paroissiaux'' (i sacri recinti dei Calvari bretoni) fino alle coste settentrionali delle C?tes d'Armor e all'Ille et Vilaine, tra suggestioni celtiche, castelli, chiese di eccezionale interesse storico e coste frastagliate e seducenti dove il gioco delle maree è uno degli spettacoli naturali più belli di tutta l'Europa. Si parte da Vannes e si toccano Auray e il Santuario di Sainte-Anne-d'Auray, Carnac, Quiberon, Hennebont, Quimperlé, Concarneau, Pont l'Abbé, Penmarch, Quimper, Douarnenez, Locronan, Pleyben, Brest, Lampaul-Guimillau, Guimillau, Saint-Theogonnec, Pleyber Christi, Morlaix, Lannion, Perros-Guirec, Tréguier, Plougrescant, Guingamp, Saint-Brieuc, Dinan, Saint-Malo, Cancale, Dole-de-Bretagne, Fougéres e infine Rennes.

In Normandia al ritmo delle maree
La Normandia
Si snoda per circa 460 chilometri questo itinerario dedicato alla Normandia sia lungo le coste che nell'immediato entroterra, alla scoperta di borghi marinari circondati da possenti maree, abbazie dense di spiritualità e le spiagge che furono testimoni dello sbarco alleato nel corso della seconda guerra mondiale, toccando: Mont-Saint-Michel, Avranches, Granville, Coutances, Cherbourg, Sainte-Mère-église, Cricqueville-en-Bessin, Colleville-sur-Mer, Longues-sur-Mer, Bayeux, Caen, Cabourg, Deauville, Trouville-sur-Mer, Honfleur, Le Havre, étretat, Fécamp, le Abbazie di Saint-Wandrille, di Jumiéges e di Saint-George-de-Boscherville, e infine Rouen.

Dalla Manica alla Champagne
L'Hauts-de-France e la Champagne
Questo nono itinerario in quasi 700 chilometri ci conduce nel Grande Nord, dal Canale della Manica al confine col Belgio, area molto trafficata dai veicoli che devono raggiungere la Gran Bretagna, ma ben poco nota al turismo; ed è un vero peccato, perché da queste parti c'è davvero tanto da scoprire, dalla splendida Amiens, principale città dell'antica Piccardia, alla Côte d'Opale protesa sul Canale della Manica, dalle città d'arte delle ''Fiandre francesi'' ai filari di viti della Champagne. Le località visitate sono: Amiens, Abbeville, Le Touquet-Paris-Plage, Boulogne-sur-Mer, Ambleteuse, Audinghen, Calais, Saint-Omer, Lille, Douai, Laon, Reims, Châlons-en-Champagne e Troyes.

Lungo la Senna, e non solo...
Parigi e l'île de France
L'itinerario è focalizzato sulla capitale Parigi e sull'area circostante con alcuni dei più famosi castelli reali a sud della città; si sviluppa per poco più di 150 chilometri toccando, oltre Parigi, Fontainebleau, il Parco di Disneyland, Versailles, Rambouillet e Chartres.

La valle delle meraviglie
Le città e i castelli lungo la Valle della Loira
È tutto dedicato alla scoperta della scenografica Valle della Loira, palcoscenico a cielo aperto di un indissolubile legame fra natura e storia, questo itinerario di circa 370 chilometri fra sontuosi castelli e pittoresche città. Si parte da Angers per toccare Saumur, il Castello di Azay-la-Rideau, Tours, Amboise, i Castelli di Chenonceau, Chaumont-sur-Loire e Cheverny, quindi Blois, Chambord, Beaugency, Orléans, l'Abbazia di Saint-Benoît-sur-Loire e il Castello di Sully-sur-Loire.

La Route Jacques Cœur
Il Berry
Il percorso, di circa 330 chilometri, ricalca in linea di massima da nord a sud uno dei più antichi itinerari tematici nazionali, quello della ''Route Jacques Cœur'', lungo il fiume Cher, pur con qualche deviazione anche sulle rive della Loira per condurvi anche ad altri Castelli e ad altre città vicine assolutamente degne di essere visitate. Le località descritte sono: il Castello de La Bussiére, Gien, il Castello di Blancafort, Aubigny-sur-Nère, La Chapelle-d'Angillon, Bourges, La Charité-sur-Loire, Nevers, il Castello di Meillant, Saint-Amand-Montrond, l'Abbazia di Noirlac, il Castello di Culan e Montluçon.

Lungo il Rodano e la Saône
L'area di Lione e la Borgogna
Dall'area di Lione a Digione e Auxerre ecco un percorso lento lungo le sponde dei fiumi Rodano e Saône, quasi tutto a zig-zag su strade dipartimentali alla ricerca della qualità della vita, della cultura e del buon vino; 450 chilometri partendo da Vienne per visitare, nell'ordine, Lione (la seconda città della Francia), Villefranche-sur-Saône, Belleville, Bourg-en-Bresse, Maçon, l'Abbazia di Cluny, il Castello di Cormatin, Brancion, Tournus, Chalon-sur-Saône, il Castello di La Rochepot, quindi Beaune e da qui, attraverso la Route des Grand Crus de Bourgogne, Nuits-Saint-George, l'Abbazia di Citeaux, il Castello di Clos de Vougeot e Digione; concludendo con Semur-en-Auxois, Avallon e Auxerre.

Lorena e Alsazia: le terre contese
La Lorena e l'Alsazia
Qui esploriamo la Regione più orientale della Francia, il Grande Est, e in particolare la Lorena, con le sue notevoli città d'arte, e l'Alsazia, più volte contesa fra Germania e Francia e quindi per questo dalla doppia anima, latina e teutonica. Il percorso, di circa 420 chilometri, sfrutta inizialmente l'ottima rete autostradale francese e alcune comode statali, toccando Verdun, Metz, Nancy, Lunéville, Saverne, Strasburgo, Obernai, Sélestat e Ribeauvillé; da qui si continua sulla Route des vins d'Alsace, per Hunawihr, Riquewihr, Kaysersberg e Colmar per chiudere a Eguisheim.

Il fascino segreto delle Alpi
Il Rodano-Alpi e la Savoia
Con l'ultimo itinerario torniamo vicino ai confini italiani con un percorso che tocca gli scenari grandiosi della Route des Grandes Alpes e due città simbolo della Savoia storica (Chambery e Annecy), oltre ad alcuni villaggi attorno al massiccio del Monte Bianco, sul versante francese delle Alpi. In circa 320 chilometri si visitano Claviere, Monginévre, Briançon, Le Monêtier-les-Bains, il Col du Lautaret, il Col du Galibier, Le Pied du Col-Villar-d'Aréne, La Grave, Le Bourg-d'Oisans, Vizille, Grenoble, Pontcharra, Montmélian, Chambery, l'Abbazia di Hautecombe, Aix-Les-Bains, Albertville con il borgo di Conflans, Talloires, Menthon-Saint-Bernard, Annecy, Thorens-Glières, La Roche-sur-Foron, Sallanches e Chamonix-Mont-Blanc.

Obiettivo Francia
Terza edizione pubblicata nel 2020
Edizioni Fotograf Palermo
ISBN 978-88-97988-10-6
592 pagine, 1240 foto
€ 39.00 + spese postali

   Sfoglia la guida
Premessa
Introduzione
Un po' di storia
Clima
Fuso orario
Documenti
La rete stradale
Parcheggi e campeggi
Lingua
Costo della vita, shopping e orari di apertura negozi e musei
Connessioni a internet
Cucina
Uffici del turismo
La Francia
dalla A alla Z
A = Asterix
B = Baguette
C = Champagne
D = De Gaulle
E = Eiffel
F = Frejus
G = Grandeur
H = Huîtres
I = Impressionisti
L = Libertè, Egalitè, Fraternitè
M = Moda
N = Napoleone
O = Occitania
P = Patè de foie gras
Q = Quando andare
R = Religione
S = Savoir faire
T = Tour de France
U = Università
V = Vini
Z = Zola e Verne
Indice dei luoghi
Il decalogo del camperista responsabile
Gli autori
Gli itinerari
Dal Mediterraneo alle Alpi
  • Dalla Liguria a Saorge
  • Dalla Valle delle Meraviglie a Tende
Profumo di mare e di arte
  • Verso Nizza
  • Da Antibes a Saint-Tropez
Tra vip e fenicotteri
  • Marsiglia e l'entroterra provenzale fino ad Avignone
  • Arles, la Camargue e Nimes
Profumo di medioevo
  • Il Golfe du Lion
  • Il fascino del Midi
  • Il Périgord
  • Fra Limusino e Poitou-Charentes
All'ombra dei Pirenei
  • La Catalogna francese
  • Verso Foix
  • Gli Hautes-Pyrénées e Lourdes
  • Da Pau all'Atlantico
La costa ...del vino
  • Bordeaux e il Médoc
  • La Charente Marittima
  • La Vandea e la Loira Atlantica
L'universo bretone
  • Il Morhiban
  • Il Finistère e gli Enclos Paroissiaux
  • Le Côtes d'Armore l'Ille et Vilaine
In Normandia al ritmo delle maree
  • Mont-Saint-Michel e la penisola di Cotentin
  • Le spiagge dello sbarco alleato e il Calvados
  • La Côte Fleurie
  • La Senna Marittima
Dalla Manica alla Champagne
  • La Piccardia e la Côte d'Opale
  • Lille e le Fiandre francesi
  • Nella Champagne tra Reims e Troyes
Lungo la Senna, e non solo...
  • Parigi, un incantesimo al di fuori del tempo
  • I Castelli Reali dell'Île- de-France e Chartres
La valle delle meraviglie
  • Da Angers a Tours
  • I Castelli della Loira da Amboise a Chambord
  • Da Orléans a Sully-sur-Loire
La Route Jacques Cœur
  • Verso Bourges
  • Da Nevers a Montlučon
Lungo il Rodano e la Saône
  • L'area di Lione
  • Il sud della Borgogna
  • La Route des Grand Crus de Bourgogne e Digione
  • Tra la Côte-d'Or e l'Yonne
Lorena e Alsazia: le terre contese
  • Una terra di mezzo: la Lorena
  • La doppia anima dell'Alsazia
Il fascino segreto delle Alpi
  • La Route des Grandes Alpes e il Delfinato
  • La Savoia

Dal Mediterraneo alle Alpi - Le Alpi Marittime

Profumo di mare e di arte - La Costa Azzurra

Tra vip e fenicotteri - La Provenza

Profumo di medioevo - Il Golfo del Lion, il Périgord, il Limusino e il Poitou-Charentes

All'ombra dei Pirenei - Il Roussillon e i Pirenei

La costa ...del vino - L'Aquitania, la Charente Marittima, la Vandea e la Loira Atlantica

L'universo bretone - La Bretagna

In Normandia al ritmo delle maree - La Normandia

Dalla Manica alla Champagne - L'Hauts-de-France e la Champagne

Lungo la Senna, e non solo... - Parigi e l'île de France

La valle delle meraviglie - Le città e i castelli lungo la Valle della Loira

La Route Jacques Cœur - Il Berry

Lungo il Rodano e la Saône - L'area di Lione e la Borgogna

Lorena e Alsazia: le terre contese - La Lorena e l'Alsazia

Il fascino segreto delle Alpi - Il Rodano-Alpi e la Savoia








©2012-2021 Mimma Ferrante & Maurizio Karra - Le Vie del Camper - Edizioni Fotograf Palermo
È vietata la riproduzione anche parziale dei testi e delle opere citate senza l'autorizzazione scritta degli autori e dell'editore
ggs2012  |  info cookie policy e disclaimer
Forse potrebbe interessarti anche:
Obiettivo Penisola Iberica
Undici itinerari alla scoperta dei tesori della Spagna e del Portogallo, dal Camino de Santiago all'Andalusia, dal Paese Basco alla Castiglia, dall'Algarve all'area di Lisbona e Porto.